camminatori

Informazioni

a partire da 700€

Cammino di San Nilo

Il programma prevede 7 suggestive tappe, che iniziano da Torraca per arrivare a Palinuro attraversando il cuore più antico del Parco Nazionale del Cilento,Vallo di Diano e Alburni, tra boschi, fiumi, oasi e panorami sorprendenti. Lungo il cammino, nello straordinario paesaggio della macchia mediterranea, i viaggiatori avranno modo di ammirare il fiume Bussento, che dal Monte Cervati entra in un grande inghiottitoio a testimonianza dei fenomeni carsici della zona e altri due corsi d’acqua, il Lambro ed il Mingardo, che nascono dal Monte Gelbison (il Monte Sacro) e sfociano nei pressi di Palinuro, dove termina il nostro itinerario.

L’incontro di storia, spiritualità, natura e tradizioni rende il Cammino di San Nilo unico nella sua tipologia. Con lo zaino in spalla e le scarpe da trekking il gruppo di pellegrini condividerà forti emozioni, ma anche tanta amicizia e semplicità. 

Ad accompagnarti in questa esperienza sarà Carlo, guida riconosciuta AIGAE e esperto conoscitore del territorio. Ad accompagnarti in questa esperienza sarà Carlo, guida riconosciuta AIGAE e esperto conoscitore del territorio. 

antonio tortorella

Sono 103 km di cammino per conoscere un territorio con la sua gente e le sue tradizioni. Ogni giorno saranno proposti i cibi che caratterizzano ciascuna comunità locale. Il viaggio, inoltre, permetterà di conoscere e approfondire i caratteri della spiritualità monastica bizantina, segnatamente italobizantina, contraddistinta da una particolare attenzione alla dimensione cenobitica accanto a peculiari episodi di eremitismo, e da un forte legame col territorio.

Come ogni programma di viaggio, oltre alla parte dedicata alla conoscenza culturale e paesistica dei luoghi, anche questo non mancherà di riservare al camminatore momenti di relax e attività di tempo libero, nonché di consentire la visita a luoghi d’interesse storico e culturale davvero particolari.

Programma completo

Programma completo

1° giorno: arrivo a Sapri e sistemazione a Torraca

Arrivo alla stazione di Sapri e trasferimento in pulmino/macchina di circa 10 minuti verso il paese di Torraca. Sistemazione in Agriturismo.

2º giorno: Torraca – Casaletto Spartano

Da Torraca risaliremo la montagna, per raggiungere la località “Le caselle” nel Comune di Tortorella. Prima di raggiungere il centro di Casaletto il percorso passa per la suggestiva località dei «Capelli di Venere», un vero e proprio gioiello del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, dove sosteremo nel pomeriggio. Cena e pernottamento presso il Palazzo Baronale di Battaglia.

3º giorno: Casaletto Spartano – Tortorella – Morigerati

Da Casaletto Spartano si procede in direzione del borgo di Tortorella, per poi inoltrarsi nel «Bosco del Farneto», da dove si arriva nel piccolo centro di Morigerati. 

Il pomeriggio è a disposizione per la visita al Museo Etnografico e alla Chiesa di San Demetrio, Santo patrono di Morigerati.

4º giorno: Morigerati – Caselle in Pittari 

Il percorso parte dal borgo di Morigerati per arrivare al centro di Caselle in Pittari. Si inizia con la discesa che porta all’Oasi WWF, per poi risalire verso la grotta di San Michele. Lo scenario che si apre ai viaggiatori dall’alto del Monte Pittari è semplicemente fantastico e suggestiva diventa l’ingresso nella grotta di San Michele. 

Nel pomeriggio visita alle produzioni locali di Caselle in Pittari.

5º giorno: Caselle in Pittari – Rofrano 

Un bellissimo tratto di cammino, che ripercorre il tracciato che i pellegrini da sempre seguono per raggiungere il Monte Sacro attraversando il Monte Centaurino, ci permetterà di arrivare nel Comune di Rofrano, piccolo borgo sorto intorno al monastero greco intitolato alla Madre di Dio e dipendente da Grottaferrata.  Nel pomeriggi

7º giorno: Montano Antilia – Futani – San Mauro la Bruca

La sesta tappa prevede l’arrivo al luogo dove sorse il monastero di San Nazario, che accolse San Nilo da Rossano per essere tonsurato. Abbandonata la montagna, la discesa da Montano Antilia tra gli uliveti è agevole e il percorso si immerge nuovamente nella macchia mediterranea. Prevista la sosta all’Abbazia italogreca di Santa Cecilia nel Comune di Futani. Pomeriggio a disposizione per approfondire la storia di San Nilo e visitare il comune di San Mauro la Bruca.

8º giorno: San Mauro la Bruca – Palinuro

Si parte da San Mauro perseguire il corso del fiume Lambro che arriva a Palinuro. È una passeggiata rilassante che porta a rivedere la costa dopo aver attraversato la boscosa area interna del basso Cilento. Pomeriggio di relax in spiaggia.

9º giorno: rientro

Trasferimento alla stazione e partenza.

Termini e condizioni

Termini e Condizioni

La quota include:

  • 9 giorni/8 notti in trattamento di pensione completa con pranzo al sacco e cene tipiche cilentane
  • 1 accompagnatore – guida autorizzata AIGAE
  • trasferimento in arrivo dalla stazione FFSS di Sapri c/o struttura situata a Torraca
  • trasferimento in partenza dalla struttura situata a Palinuro c/o stazione FFSS di Pisciotta Palinuro
  • kit del pellegrino (credenziale + gadget)
  • Trasporto bagagli
  • assicurazione di viaggio

La quota non include:

  • spese personali
  • ingressi alle Oasi di Casaletto Spartano e Morigerati
  • tutto quanto non riportato nella voce “la quota include”
Mappa