camminatori

Informazioni

a partire da 700€

Cammino del Monte Sacro

E’ un autentico itinerario “ascetico”, lungo la via millenaria percorsa dai pellegrini che dal Mercurion giungevano a Rofrano, ultima sosta prima dell’agognata meta: la vetta del Monte Sacro. Quest’ultimo deve il nome al Santuario Mariano probabilmente fondato da monaci italogreci provenienti proprio dall’antica badia di Rofrano. La proposta prevede il pernottamento presso Novi Velia, che svetta sulla Chora velina, un tempo blasonata con il titolo di “Stato” ed oggi borgo antico in cui si coniugano suggestioni longobarde e bizantine. Il cammino prosegue per Cannalonga, terra di autentiche e pregevoli produzioni enogastronomiche, fino a Vallo della Lucania, il centro principale del Cilento, in cui è obbligatoria la visita al Museo Diocesano e l’omaggio a San Pantaleo, l’amato patrono cui è dedicata la Cattedrale. Dal Centro di Vallo si giunge alla frazione Pattano, celebre per la splendida Badia dedicata a San Filadelfo. La tappa finale, percorrendo la valle del Palistro, conduce a Casal Velino, presso la Chiesa dedicata a San Matteo e, poi agli Scavi dell’antica Elea, termine del Cammino.

Come ogni programma di viaggio, oltre alla parte dedicata alla conoscenza culturale e paesistica dei luoghi, anche questo non mancherà di riservare al camminatore momenti di relax e attività di tempo libero, nonché di consentire la visita a luoghi d’interesse storico e culturale davvero particolari.

Programma completo

Programma completo

1° giorno: arrivo a Rofrano e sistemazione 

Arrivo a Rofrano e sistemazione in agriturismo. Nel pomeriggio piccolo trekking per visitare il centro storico. 

2º giorno: Rofrano – Monte Sacro – Novi velia

Il secondo giorno è prevista la scalata al Monte Sacro. Dal santuario poi si scende verso il borgo di Novi Velia.

3º giorno: Novi Velia – Cannalonga – Vallo della Lucania

Il terzo giorno, con una tappa più leggera per smaltire le fatiche della scalata al Monte, si arriva a vallo della Lucania, centro più importante del Cilento interno e sede vescovile. 

4º giorno: Vallo della Lucania – Pattano – Velia

Da Vallo della Lucania il gruppo andrà verso la costa, passando per il maestoso monastero di Pattano, uno dei luoghi più suggestivi del mondo italogreco nell’Italia Meridionale.

5º giorno: rietro

Visita al sito archeologico di Velia. Poi trasferimento alla stazione FS di Vallo Scalo per il rientro.

Termini e condizioni

Termini e Condizioni

La quota include:

  • 5 giorni/4 notti in trattamento di pensione completa con pranzo al sacco e cene tradizionali
  • 1 accompagnatore – guida ambientale escursionistica e guida turistica
  • kit del pellegrino (credenziale + gadget)
  • Trasporto bagagli
  • assicurazione di viaggio

 

Mappa

CAMMINO DEL
MONTE SACRO

Un cammino dai monti al mare, nel cuore del Cilento bizantino.

Il «Cammino di San Nilo» nel cuore Cilento italogreco è un itinerario di circa 110 km, suddiviso in 8 tappe. Parte dal comune di Sapri e si snoda nel Basso Cilento fino ad arrivare a Palinuro, nel comune di Centola, attraversando 14 attraenti borghi immersi nella natura del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. È un cammino dai monti al mare.

Il percorso si snoda tra i boschi di faggio della montagna e i lecci e gli ulivi della macchia mediterranea, in mezzo ai quali emergono gli abitati medievali.

0
chilometri
0
tappe
0
borghi

VIAGGIA CON NOI

È sempre possibile percorrere il Cammino di San Nilo in autonomia, scaricando le tracce GPX e aiutandosi con la segnaletica e le indicazioni dei residenti.

Tuttavia, l’esperienza è più significativa se vissuta in compagnia e con l’accompagnamento di una guida specializzata. Per questo organizziamo dei viaggi organizzati per piccoli gruppi, nei periodi dell’anno più belli per camminare.

Prossime partenze

  • Sabato 26 giugno – Domenica 4 luglio 
  • Sabato 17 luglio – Domenica 25 luglio
  • Sabato 28 agosto – Domenica 5 settembre
  • Sabato 23 ottobre – Domenica 31 ottobre

Le tappe del Cammino

6005D3AE-47CA-4EB3-B09C-E9591E54CE73
Arrivo nel Cilento
La partenza da Caselle
Sapri è un piccolo borgo della provincia di Salerno che si affaccia sul Mar Tirreno al confine meridionale con la Basilicata. Da qui parte il Cammino di San Nilo.
Arrivo nel Cilento
torraca panoramica
TAPPA 1
Caselle - Rofrano
La prima tappa del Cammino di San Nilo, novità del 2021, prevede un percorso di 10 km circa che da Sapri ci porta verso l’interno seguendo il percorso di “Pisacane” in direzione Torraca.
TAPPA 1
Capelli_Venere3
TAPPA 2
Rofrano - Novi Velia
La seconda tappa del Cammino di San Nilo prevede un percorso di 19 km e parte dalla contrada del Comune di Torraca chiamata San Fantino, proprio a ridosso della baia di Sapri
TAPPA 2
Filadelfo_
TAPPA 3
Novi Velia - Vallo della Lucania
La terza tappa è sicuramente tra le più spettacolari di tutto il Cammino di San Nilo. È lunga 11,9 km, con diversi dislivelli che la rendono faticosa soprattutto per chi è abituato a camminare in zone pianeggianti.
TAPPA 3
San_Nilo4

La storia

San Nilo di Rossano è uno dei Santi italogreci più rappresentativi, e accoglie in sé le caratteristiche significative del monachesimo bizantino, che si dispiega fra spiritualità e attività della pratica quotidiana.

credenziale

La credenziale

La credenziale del Cammino di San Nilo è il passaporto del pellegrino dove apporre un timbro in ogni tappa percorsa e quindi registrare il viaggio per ottenere il Testimonium e poter usufruire dei prezzi agevolati per dormire e per mangiare.

segnaletica_cammino

Quando fare il cammino?

In generale il periodo consigliato per fare il cammino potrebbe essere da marzo a giugno e da settembre a novembre, evitando così sia i periodi più caldi che le giornate invernali con minori ore di luce e quindi meno tempo a disposizione per raggiungere il fine tappa.